SalernoCoordinamento Provinciale

Giustizia nella Giustizia

Napoli -

Storica ordinanza del Tribunale di Napoli che, con provvedimento d’urgenza del 30 agosto 2016, ha disposto la riassegnazione del nostro Dirigente sindacale Licenziato Maria Rosaria all’Ufficio Notizie di Reato dal quale era stata trasferita in violazione  delle disposizioni di legge che di quelle contrattuali.

Storica quest’ordinanza perché in essa è stabilito il principio che l’accordo sulla mobilità del 2007 si applica anche nei trasferimenti interni (da ufficio a ufficio).

Testualmente l’ordinanza recita: ” Ritiene questo Collegio che il passaggio dall’Ufficio Notizie di reato all’Ufficio Casellario Carichi pendenti realizzi l’ipotesi prevista dall’art 13 cit. trattandosi di uffici diversi, sia pur  presenti nella sede della Procura della Repubblica di Napoli…È di tutta evidenza che l’amministrazione non abbia provveduto alle incombenze previste dal citato art 13, infatti non vi è prova in atti della previa consultazione con le O.S… ne’ l’amministrazione ha comprovato l’eventuale disponibilità di altri dipendenti al trasferimento, ne’ documentato la previa verifica delle scoperture di organico, come invece richiesto dal V comma dell’art 13”.

La vicenda, durata oltre sette mesi, come afferma lo stesso Tribunale, ha determinato effetti di notevole gravità sulla salute della nostra Dirigente.

Un particolare augurio di una completa guarigione e di un ritorno alla sua attività sindacale alla Licenziato che si è sempre contraddistinta con ostinazione, senza chinare il capo, nella strenua difesa dei diritti dei lavoratori.

Un grazie ai nostri avv,ti Veronica Pichilli e Gianquirino Cantalupo i quali, con maestria ed eccelsa professionalità, hanno contribuito a questa grande affermazione di giustizia.

 

U.S.B. P.I. p/ Coordinamento Giustizia

Pio Antonio De Felice