CON USB ALLA TRATTATIVA, PER I LAVORATORI DEROGHE POSITIVE AL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE

Salerno -




Chiuso accordo a Salerno Mobilità su premio di risultato 2010/2011


CON USB ALLA TRATTATIVA, PER I LAVORATORI DEROGHE POSITIVE

AL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE



Oggi, 9 dicembre 2010, presso la sede di Salerno Mobilità Spa, alla presenza del Presidente Massimiliano Giordano e dei consiglieri Vincenzo Carrella e Stefano Salimbene, è stato firmato con i lavoratori un accordo di secondo livello sul premio di risultato finalizzato al miglioramento ed efficienza dell'Azienda. “La trattativa è stata lunga e complicata ma finalmente possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro svolto in questi ultimi mesi” - ha commentato Rosario Guerra, dirigente sindacale USB – “finalmente abbiamo dimostrato che con il sindacato di base al tavolo delle trattative sono possibili le deroghe positive al contratto nazionale in grande controtendenza con quanto succede in altre aziende. Noi rappresentiamo i lavoratori, quelli veri, che non solo fanno il loro dovere ma che addirittura si sacrificano per il bene dell’azienda e per il miglioramento dei servizi erogati, ecco perchè la rivendicazione di miglioramenti è un diritto conquistabile e in questo caso conquistato” - ha continuato Guerra - “Siamo inoltre soddisfatti” – conclude il sindacalista USB – di come sia in dirittura d'arrivo anche la riqualificazione del personale che riguarderà la ripresa della contrattazione integrativa con il nuovo anno”.

Questo accordo segue a breve distanza un altro accordo firmato da USB per i lavoratori impiegati dalla società Sarda Bunker Spa nei porti di Napoli, Salerno, Capri, etc. Tale società si occupa di bunkeraggio che consiste nel rifornimento di carburante alle navi passeggeri e da carico. Anche in questa trattativa si sono ottenute deroghe positive al contratto collettivo nazionale con miglioramenti economici e normativi per i lavoratori.



10 dicembre 2010 – Cronache del Mezzogiorno


Salerno Mobilità: premio di produzione per i lavoratori

L'accordo: l'intesa con i sindacati è arrivata ieri


Arriva l'accordo: i lavoratori di Salerno Mobilità avranno il premio di produzione. Nella giornata di ieri, presso la sede di Salerno Mobilità Spa, alla presenza del presidente Massimiliano Giordano e dei consiglieri Vincenzo Carrella e Stefano Salimbene, è stato firmato con i lavoratori un accordo di secondo livello sul premio di risultato finalizzato al miglioramento ed efficienza dell'Azienda.

"La trattativa è stata lunga e complicata ma finalmente possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro svolto in questi ultimi mesi» - ha commentato Rosario Guerra, dirigente sindacale USB - «finalmente abbiamo dimostrato che con il sindacato di base al tavolo delle trattative sono possibili le deroghe positive al contratto nazionale in grande controtendenza con quanto succede in altre aziende.Noi rappresentiamo i lavoratori, quelli veri, che non solo fanno il loro dovere ma che addirittura si sacrificano per il bene dell'azienda e per il miglioramento dei servizi erogati, ecco perchè la rivendicazione di miglioramenti è un diritto conquistabile e in questo caso conquistato" - ha continuato Guerra - Siamo inoltre soddisfatti - conclude il sindacalista USB - di come sia in dirittura d'arrivo anche la riqualificazione del personale che riguarderà la ripresa della contrattazione integrativa con il nuovo anno». Questo accordo segue a breve distanza un altro accordo firmato da USB per i lavoratori impiegati dalla società Sarda Bunker Spa nei porti di Napoli, Salerno, Capri, etc. Tale società si occupa di bunkeraggio che consiste nel rifornimento di carburante alle navi passeggeri e da carico. Anche in questa trattativa si sono ottenute deroghe positive al contratto collettivo nazionale con miglioramenti economici e normativi per i lavoratori.




10 dicembre 2010 – Il Mattino


Le società miste
In orario e ligi al dovere, li premia Salerno Mobilità

di Carmen Ielpo

Salerno Mobilità decide di premiare i dipendenti più virtuosi. Ieri mattina, presso la sede della società che gestisce le aree di sosta del comune di Salerno, è stato firmato l'accordo con le organizzazioni sindacali, Cgil, Cisl e Uil, settore trasporti, per la riorganizzazione aziendale e il riconoscimento del premio di produzione per gli anni 2010 e 2011, alla presenza del presidente della Spa, Massimiliano Giordano. Si tratta di una redistribuzione salariale che servirà ad incentivare i dipendenti mediante prestazioni più incisive attraverso un meccanismo basato sulle erogazioni di premi di risultato ai dipendenti che rispettino i parametri individuati nell'accordo legati alle assenze, sanzioni disciplinari e festività. Al fine di stimolare ulteriormente i dipendenti è stato stabilito anche che una parte consistente del premio, ossia il 50%, sarà destinato ai lavoratori più ligi dal punto di vista del comportamento, della disciplina, dell'aggiornamento formativo e della disponibilità alla flessibilità sul lavoro. Un patto finalizzato al miglioramento e all'efficienza dell'azienda di mobilità, che rappresenta un ulteriore passo in avanti in tempo di crisi occupazionale aprendo ad una nuova fase di relazioni industriali all'interno della società. Da un lato, infatti, consentirà di migliorare i servizi resi dal personale, dall'altro di incentivare i lavoratori. L'accordo, inoltre, istituisce un settore motociclisti autonomo e modifica l'organizzazione del servizio per la vigilanza delle aree di sosta durante le domeniche, i giorni festivi e gli incontri di calcio della Salernitana, oltre che per gli eventi di particolare richiamo. A partire dal 2011, in via sperimentale e in accordo con i sindacati, cassieri e Adt in servizio presso le piazze potranno prestare servizio singolarmente, mentre una nuova riorganizzazione dell'ufficio tecnico permetterà di rendere effettiva, per tutte le 24 ore, l'assistenza agli impianti di automazione installati. Consenso pressoché unanime è stato espresso per la conclusione di una trattativa che andava avanti dallo scorso mese di settembre. «Questo accordo rappresenta un'apertura ad una contrattazione di secondo livello, finalizzata alla riorganizzazione complessiva del lavoro all'interno dell'azienda, premiando l'impegno e compensandolo in maniera dignitosa», hanno ribadito i segretari della FisascatCisl Salerno e della Filt Cgil, Mariano Santarsiere e Vito Luciano. Al tavolo della trattativa anche l'Unione sindacale di base rappresentata da Rosario Guerra. Soddisfatto anche il rappresentante sindacale aziendale della Fisascat Cisl, Paolo De Luca: «Si apre una nuova era di relazioni sindacali. Con questo nuovo consiglio d'amministrazione sta avvenendo un rapidissimo recupero del dialogo tra proprietà e lavoratori che può fare solo bene alla produttività della Spa. Si tratta di un passo importante per l'intera categoria, perché riconosce la professionalità ed i diritti acquisiti sul campo ma mai sufficientemente riconosciuti sulla carta. Un accordo che arriva proprio in prossimità delle festività natalizie, che servirà a farci lavorare in maniera più serena». «Con la stipula di questo accordo - afferma una nota di Salerno Mobilità - la nostra società dà avvio a una nuova fase nelle relazioni sindacali e si propone, di concerto con i lavoratori, di accrescere progressivamente la qualità dei servizi resi dalla società, rilanciandone l'immagine quale azienda efficiente e al servizio dei cittadini».

 






9 dicembre 2010 – italia-news

Chiuso accordo a Salerno Mobilità su premio di risultato 2010/2011

CON USB ALLA TRATTATIVA, PER I LAVORATORI DEROGHE POSITIVE AL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE

Oggi, 9 dicembre 2010, presso la sede di Salerno Mobilità Spa, alla presenza del Presidente Massimiliano Giordano e dei consiglieri Vincenzo Carrella e Stefano Salimbene, è stato firmato con i lavoratori un accordo di secondo livello sul premio di risultato finalizzato al miglioramento ed efficienza dell'Azienda. “La trattativa è stata lunga e complicata ma finalmente possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro svolto in questi ultimi mesi” - ha commentato Rosario Guerra, dirigente sindacale USB – “finalmente abbiamo dimostrato che con il sindacato di base al tavolo delle trattative sono possibili le deroghe positive al contratto nazionale in grande controtendenza con quanto succede in altre aziende. Noi rappresentiamo i lavoratori, quelli veri, che non solo fanno il loro dovere ma che addirittura si sacrificano per il bene dell’azienda e per il miglioramento dei servizi erogati, ecco perchè la rivendicazione di miglioramenti è un diritto conquistabile e in questo caso conquistato” - ha continuato Guerra - “Siamo inoltre soddisfatti” – conclude il sindacalista USB – di come sia in dirittura d'arrivo anche la riqualificazione del personale che riguarderà la ripresa della contrattazione integrativa con il nuovo anno”.

Questo accordo segue a breve distanza un altro accordo  firmato da USB per i lavoratori impiegati dalla società Sarda Bunker Spa nei porti di Napoli, Salerno, Capri, etc. Tale società si occupa di bunkeraggio che consiste nel rifornimento di carburante alle navi passeggeri e da carico. Anche in questa trattativa si sono ottenute deroghe positive al contratto collettivo nazionale con miglioramenti economici e normativi per i lavoratori.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni