INPS: ASSEMBLEA presso la sede di Nocera Inferiore

Salerno -

 

 

COMUNICATO RDB CUB Provinciale INPS Salerno

Si è tenuta, oggi, una nutrita Assemblea presso la Sede INPS di Nocera  Inferiore, chiusa al pubblico per l'occasione, nella quale è stata fatta  un'analisi compiuta della situazione attuale.

La RDB CUB INPS Provinciale di Salerno e la responsabile Aziendale - Maria Carmela Zito -, presenti a tale Assemblea insieme alle altre sigle sindacali, ha inteso mettere in evidenza gli aspetti peculiari della manovra di Governo ed i gravi tagli alle retribuzioni che ne conseguono.

E' STATO RIBADITO COME L'APPUNTAMENTO PER LO SCIOPERO E LA MANIFESTAZIONE A ROMA PER IL 17 OTTOBRE 2008, SIANO FONDAMENTALI PER FAR CAPIRE IL MALESSERE E LA TENSIONE CHE SI E' VENUTA A CREARE TRA I LAVORATORI PER LE MANOVRE DELL'ESECUTIVO.

D'altra parte non è da sottovalutare quanto già esternato dal Nazionale RDB  CUB nel Comunicato 41/2008 sui proponimenti del nuovo Commissario INPS, a  cui già qualche sigla plaude:

Il commissario dell'INPS ha affermato che non sarà l'uomo che taglierà ai dipendenti 196 milioni di euro di incentivi. In cambio,  annuncia la presentazione di un piano industriale. E' facile ipotizzare di  cosa possa trattarsi: tagli agli organici che determineranno ulteriore aumento dei carichi di lavoro, già arrivati a limiti insopportabili;  prolungamento dell'attività di sportello ed aperture eccezionali delle sedi, secondo regole commerciali da supermercato; orario di lavoro europeo, con pausa pranzo prolungata ed ingresso ritardato alle ore 9,00. Questo ed altro ancora, per avere indietro soldi che erano già nostri e ci sono stati  sottratti per poterci poi ricattare con proposte che peggiorano le  condizioni di lavoro ed anche quelle economiche, perché è comunque chiara l'intenzione che in futuro gli incentivi non vadano a tutto il personale. E'  come quando ci rubano il portafoglio e poi, per restituircelo magari privo  del denaro, ci chiedono pure la tangente.

Noi non siamo disposti ad accettare questa impostazione. Noi non  dimentichiamo che ad ogni rinnovo di contratto una parte degli aumenti  invece di andare a far parte del salario tabellare ha finanziato i Fondi di  Ente con i quali ci si è pagato di tutto e, solo in parte, la produttività  dei lavoratori. Inoltre, storicamente, una quota del Fondo è rappresentata  da risorse che già venivano riconosciute ai lavoratori sotto altra forma (ad esempio il corrispettivo delle 250 ore pro capite di straordinario)

RDB CUB P.I. Provinciale INPS Salerno
Vincenzo Bottiglieri

 

il sito nazione RdB/CUB INPS - http://inps.rdbcub.it/

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni