Ministero per i Beni e le Attività Culturali: assemblea

Salerno -

 

"BRUNETTA VENGA A VEDERE LA NOSTRA SITUAZIONE"

 

Alla Sopraintendenza Archeologica delle Province di Salerno e Avellino, le professionalità dei pubblici dipendenti sono mortificate da continui appalti esterni e da una scellerata organizzazione del lavoro. Lo denunciano le RSU e la RdB/CUB.

 

Mercoledì, 28 maggio presso la sede situata nel centro storico di Salerno, in una partecipata assemblea dei lavoratori, gli interventi pieni di rabbia e di sdegno condannano la dirigenza che da tempo non da risposta ai tecnici specializzati del comparto. Nonostante bilanci milionari si stenta a credere e a sopportare ancora il mancato pagamento di spettanze relative al 2007, nonchè la sistematica esclusione da progetti che dovrebbero valorizzare una delle maggiori risorse per il turismo della provincia salernitana. L'assemblea ha deciso di mettere in piedi una forte vertenza sindacale che avrà come supporto mediatico uno speciale "dossier" che sarà preparato nei prossimi mesi. Contemporaneamente partirà una vertenza legale supportata dal nuovo ufficio legale che affiancherà il lavoro politico/sindacale della Federazione Provinciale RdB Pubblico Impiego di Salerno.

 

Nelle prossime settimane saranno messe in campo iniziative per spiegare all'opinione pubblica gli sprechi  e i costi delle consulenze che stanno devastando il bilancio fallimentare della Sopraintendenza, che presenta indebitamenti spaventosi...

 

Il ministro Brunetta farebbe bene a scendere dalla cattedra e cominciare a girare nelle trincee del lavoro pubblico, se veramente vuole capire e rendersi conto di come la pubblica amministrazione, attraverso disegnatori, fotografi e restauratori (solo come esempio), tenta ogni giorno, tra sacrifici e mortificazioni enormi, di  valorizzare i beni archeologici e le attività culturali che il mondo ci invidia. Il pubblico impiego è anche un motore economico per il paese e non, caro Ministro, un mezzo di produzione a servizio del profitto privato (e delle clientele della politica) come il suo "piano industriale" teorizza ...

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni