NO MASTRAPASQUA DAY: UN SUCCESSO ANCHE A SALERNO

Salerno -

 5 SETTEMBRE 2012

Sede Provinciale INPS di Salerno

 

NO MASTRAPASQUA DAY

 

USB CONTRO IL CUMULO DEGLI INCARICHI

NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

 

I manager pubblici sembrano non essere toccati dalla crisi e dai tagli imposti dal Governo, mentre continuano ad accumulare incarichi e redditi che appaiono spropositati e intollerabili. E’ il caso di Antonio Mastrapasqua, noto per sedere su almeno venticinque poltrone oltre a quella impegnativa di presidente dell’INPS. Mastrapasqua è infatti vice presidente di Equitalia, presidente del Fondo immobiliare IdeA FIMIT, direttore amministrativo dell’Ospedale Israelitico a Roma e sindaco in svariate società private.

Possibile che il Governo non si sia accorto che è una situazione insostenibile?  E perché nessuno solleva il conflitto d’interesse tra la funzione di presidente dell’INPS e gli incarichi in società partecipate dallo stesso ente previdenziale?”.

“E’ necessaria una norma che eviti l’accumulo degli incarichi e stabilisca un tetto ai redditi percepibili in società private a capitale pubblico.

 


04 settembre 2012 - La Città  di Salerno

raccolta firme

Petizione Usb No a multi incarichi

Salerno -  L’Usb aderisce alla protesta nazionale contro il cumulo degli incarichi nella pubblica amministrazione ed in particolare nei confronti di quelle cumulata all’Anps dal presidente Antonio Mastrapasqua, noto per sedere su almeno venticinque poltrone oltre a quella impegnativa di presidente dell’Inps. Mastrapasqua è infatti vice presidente di Equitalia, presidente del Fondo immobiliare Idea Fimit, direttore amministrativo dell'Ospedale Israelitico a Roma e sindaco in svariate società private. L’Unione sindacale di base domani terrà un presidio e raccoglierà le firme tra gli utenti dell’Inps presso la sede di Corso Garibaldi dalle 9 alle 13.




Salerno, 5 settembre 2012

COMUNICATO STAMPA

 

USB: UN SUCCESSO IL “NO MASTRAPASQUA DAY” A SALERNO

 

Oltre il 90% dell’utenza che ha avuto accesso agli sportelli ha firmato la petizione

 

In tanti si sono fermati questa mattina a Salerno al presidio dell’USB, che ha organizzato il “No Mastrapasqua Day” presso la sede della direzione provinciale dell’INPS. Al banchetto posto davanti l’ingresso di C.so Garibaldi, quasi tutti gli utenti hanno firmato la petizione popolare con la quale si chiede a Governo e Parlamento una legge che impedisca l’accumulo di incarichi per i manager pubblici e stabilisca un tetto alle retribuzioni dei manager chiamati a rivestire incarichi in società private a capitale pubblico.

 

Il clamoroso caso del presidente dell’INPS, Antonio Mastrapasqua, che colleziona più di venticinque poltrone per un reddito annuo di circa 1,3 milioni di Euro, fa arrabbiare i cittadini utenti del maggiore ente previdenziale del Paese. Questa mattina la petizione USB proposta all’utenza, ha avuto un‘adesione che va anche al di là di ogni aspettativa. E’ palese l’indignazione dei cittadini, che vivono sulla loro pelle le ricette anti crisi, nei confronti dei grandi burocrati dello Stato che continuano ad accumulare cariche e compensi scandalosi.

 

il coordinamento provinciale USB INPS


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni