violate la democrazia e le leggi sulla rappresentatività.

RdB diffida il Rettore e il Direttore Amministrativo dell'Università di Salerno.

Salerno -

Le RdB/CUB dell'Università di Salerno hanno appreso attraverso informative sindacali di CGIL, CISL e Uil, lo svolgimento della trattativa e della chiusura dell'accordo su materie contrattuali del 26/1/2009 tra l'Amministrazione e le OO.SS Cgil, Cisl e Uil, senza la scrivente Organizzazione Sindacale esclusa immotivatamente.

L'O.S. RdB Pubblico Impiego, giudicando gravissimo il comportamento del Rettore e del Direttore Amministrativo per l'esclusione e discriminazione dell'O.S. scrivente e del suo delegato RSU, in violazione delle norme vigenti, intima al Rettore e al Direttore Amministrativo dell'Università di Salerno il ripristino immediato della legalità.


RIPRISTINATA LA LEGALITA' NELL'ATENEO

Il Direttore Amministrativo su incarico del Rettore rispondono ufficialmente alla nostra diffida presentata il 26.1.2009. Riportiamo integralmente la nota della Direzione che afferma senza remore l'inesistenza di un accordo come strombazzato dalle organizzazioni CGIL, CISL e UIL il giorno 27.1.2009. Non vi può essere contrattazione senza l'O.S. RdB CUB e senza gli eletti RSU. Il tavolo legittimo e legale è stato convocato per il giorno 9.2.2009 e da quel momento inizierà la discussione sul contratto integrativo di ateneo a cominciare dalle risorse che andranno individuate nel  bilancio di previsione 2009 approvato in dicembre dal CdA dell'Ateneo salernitano.


Con riferimento alla V/s nota del 27.1.2009 preciso che in data 26 us  non si è tenuto alcun incontro di tavolo contrattuale per la predisposizione di contratto di salario accessorio e che il Rettore ha, invece, indicato solo le linee politiche di indirizzo sugli interventi che eventualmente potrebbero essere adottati.

                                                       

Il Direttore Amministrativo

Dott. Giuseppe Paduano


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni