CONTRO I TAGLI ALLA SCUOLA

Contro gli ulteriori tagli al sostegno. Contro i tagli alle classi di concorso (circa 1.000 a Salerno). Contro il Decreto Tremonti (100.000 cattedre in meno nel 2009/2011). Contro il Ddl Aprea sul ruolo docente.

 

Martedì 26 agosto alle ore 10 presidio di protesta all'Ufficio Scolastico Provinciale di Salerno (ex Provveditorato di Salerno)

Salerno -

Le RdB/CUB di Salerno esprimono solidarietà e partecipano alla lotta contro gli effetti devastanti prodotti dai tagli sulle risorse economiche e del personale che si abbattono da anni su tutto il mondo della Scuola italiana. L’opera bipartisan di smantellamento della Pubblica Amministrazione continua ed interessa tutti i comparti. Drammaticamente per il loro futuro, i tagli mettono in crisi la formazione dei giovani in tutte le scuole di ogni ordine e grado, Università compresa. Meno fondi, meno offerta formativa, meno ore in aula, meno strutture, meno insegnanti, meno sostegno ai disabili. Questi sono provvedimenti presi in modo indiscriminato per risparmiare spesa pubblica corrente senza valutare, invece, l’insostenibilità economica e sociale che il paese subisce e subirà in termini di mancata crescita dovuta all’insufficiente formazione delle nuove generazioni, all’aumento della precarietà e all’aumento della disoccupazione di un numero impressionante di insegnanti e personale di supporto che vedranno azzerato il loro reddito per se e per le proprie famiglie.
La Scuola insieme a tutti i comparti pubblici e privati del lavoro, deve tornare al centro di una grande mobilitazione del Paese affinché i lavoratori e le famiglie italiane possano riconquistare futuro, dignità, reddito e diritti.




A settembre le RdB/CUB chiamano i lavoratori a dare una risposta forte :

 

 

il 19 settembre assemblea nazionale a Roma

dei precari del pubblico Impiego

 


il 17 Ottobre sciopero generale nazionale

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni