VIGILI DEL FUOCO IN PIAZZA VITTORIO VENETO

Agropoli -

 

MERCOLEDI’ 2 APRILE 2014 – ORE 10

 

PIAZZA VITTORIO VENETO - AGROPOLI

 

VIGILI DEL FUOCO IN PRESIDIO

 

L’attuale organico del Comando Provinciale di Salerno dei Vigili del Fuoco non garantisce la piena operatività dei distaccamenti di Giffoni Valle Piana e Sarmo. D’altro canto, non è più rinviabile la costituzione di un distaccamento ad Agropoli che possa meglio affrontare le vaste esigenze del comprensorio cilentano.

Nel manifestare l’apprezzamento per lo sforzo operato dall’Amministrazione Comunale di Agropoli, nel reperire locali adeguati per destinarli a sede dei Vigili del fuoco, USB ribadisce l’urgenza di un decreto che contenga l’allargamento della pianta organica con relativa assegnazione di personale professionalizzato da impiegare stabilmente.

L’Unione sindacale di Base chiede alla società civile e alla classe politica del territorio di sostenere ed adoperarsi per vincere questa battaglia, per vedere trionfare principi indisponibili a garanzia del soccorso d’emergenza affinché sia sempre tutelata la salute e la incolumità delle persone: basta con i tagli ai servizi pubblici, basta con la precarietà.

Il coordinamento USB di Salerno nel denunciare l’attesa da oltre sei mesi dell’attivazione di uno sportello di Prevenzione Incendi presso la sede dei Vigili del fuoco di Vallo della Lucania, auspica che la definizione del distaccamento di Agropoli abbia tempi più rapidi alla luce del nuovo riordino delle competenze del Comando Nazionale dei Vigili del fuoco e che quindi, questo distaccamento VVFF di Agropoli, possa essere inserito per decreto nel dispositivo di soccorso del Comando di Salerno.

 

 

USB Pubblico Impiego

Coordinamento VVFF di Salerno

 







01 aprile 2014 - La Città  di Salerno

Vigili del fuoco, protesta e presidio

Mobilitazione per ampliare l’organico e attivare il distaccamento

Agropoli - “Apprezziamo lo sforzo della giunta Alfieri a reperire locali per destinarli a sede dei vigili del fuoco di Agropoli. Però l’attivazione non può avvenire in tempi brevi poiché l’attuale organico del Comando di Salerno non ci garantisce neanche la piena operatività dei distaccamenti di Giffoni Valle Piana e Sarno da tempo decretati». A sostenerlo è il sindacato Usb, che ha organizzato per domani una manifestazione in piazza Vittorio Veneto, a partire dalle 10, dopo aver ricordato che “la nostra organizzazione sindacale, nei giorni scorsi, ha effettuato un primo sopralluogo unitamente a altre sigle sindacali ed al funzionario rappresentante del comando”. “Siamo fiduciosi che un dispositivo legislativo ci consenta di avere un organico tale a esaudire le legittime richieste dell’amministrazione agropolese – si legge nella nota sindacale –, che da tempo lavora al progetto e che nel periodo estivo ha dato piena disponibilità a ospitare una squadra Aib per le esigenze territoriali e l’antincendio boschivo”. L’Usb lancia qujndi un appello alla mobilitazione: “Attiviamoci tutti, ognuno per la parte di propria competenza, affinché anche i nostri parlamentari nazionali non parlino soltanto, ma agiscano e portino risultati per il territorio cilentano. Poichè siamo ancora in attesa da 6 mesi dell’attivazione di uno sportello di prevenzione incendi alla sede dei vigili del fuoco di Vallo della Lucania, auspichiamo che il distaccamento di Agropoli abbia tempi più rapidi e possa essere inserito per decreto nel dispositivo di soccorso del Comando di Salerno”. (a. s.)


03 aprile 2014 - Il Mattino

Agropoli. Caschi rossi in piazza contro i «tagli» del governo: d’estate serve più personale

Vigili del fuoco, pochi e senza una sede

di Ernesto Rocco

Agropoli - I vigili del fuoco scendono in piazza per protestare contro i tagli del governo e le carenze d’organico che rendono sempre più difficoltosa la sopravvivenza di alcuni distaccamenti in provincia di Salerno. Lo hanno fatto ieri ad Agropoli, location non casuale. Nei giorni scorsi, infatti, il sindaco, Franco Alfieri, ha annunciato che a breve la città avrebbe avuto una sede dei vigili del fuoco. Obiettivo, questo, giudicato difficilmente raggiungibile dai sindacati, quantomeno in tempi brevi, viste le carenze d’organico sul territorio. «Con numerosi sforzi - fanno sapere dal coordinamento nazionale dell’Unione sindacale di base - i vigili del fuoco di Salerno mantengono l’operatività di Giffoni Valle Piana e Sarno, in un’area che nel periodo estivo quintuplica la propria popolazione. Sarebbe quindi difficile riuscire a gestire anche un altro distaccamento ad Agropoli la cui costituzione, però, non può essere rinviata per le vaste esigenze dell’intero comprensorio cilentano, soprattutto durante il periodo estivo». «Per farlo - aggiungono i sindacati - è fondamentale allargare la pianta organica con l’assegnazione di personale esperto da impiegare stabilmente. L’attuale organico del comando di Salerno non ci garantisce neanche la piena operatività dei distaccamenti esistenti». Di qui la richiesta alla classe politica e alle istituzioni a «sostenere questa battaglia per vedere trionfare principi indisponibili a garanzia del soccorso d’emergenza affinché siano sempre tutelate salute e incolumità». «Basta con i tagli ai servizi pubblici e alla precarietà» è il grido dell’Usb, «Con la riorganizzazione attuata dal governo, si sono registrati solo tagli al soccorso e disservizi alla popolazione». «L’esempio - concludono - è lo sportello di prevenzione degli incendi presso la sede dei vigili del fuoco di Vallo della Lucania. Lo attendiamo da oltre sei mesi ma non è ancora stato attivato».


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni