nuova agitazione all'ospedale di Agropoli

Salerno -

COMUNICATO STAMPA

Al Sindaco del Comune di AgropoliPresidente del Comitato dei Sindaci del Distretto Sanitario di AgropoliAlle Rappresentanze politiche facenti parte del Consiglio Comunale di AgropoliAlla deputazione nazionale e regionale della Provincia di SalernoE p.c. Al Direttore Generale ASL Salerno 3Al Prefetto di SalernoOggetto: Pubblica Assemblea presso l’Ospedale di Agropoli.

In esito agli sviluppi della vertenza sindacale iniziata dai dipendenti del Presidio Ospedaliero di Agropoli nel decorso mese di Agosto in merito alla riscontrata ed accertata carenza di personale funzionalmente addetto al predetto Presidio, si porta a conoscenza delle SS.LL. in indirizzo che le OO.SS. FSI – FIALS – RdB, per il tramite delle loro segreterie provinciali, hanno indetto una Pubblica Assemblea dei lavoratori da tenersi presso l’Ospedale di Agropoli alle ore 11,30 del giorno 17.03.2008.

Dato atto che:


- gli accordi stipulati in merito alla predetta vertenza in sede aziendale, in Prefettura e in Regione, presso l’Assessorato alla Sanità, ad oggi sono stati solo parzialmente soddisfatti;

 


- perdurano impropri accorpamenti di reparti con conseguenziali confusioni di ruoli e funzioni, che spesso determinano difficoltà ad individuare quali siano i posti letto disponibili per le singole specialità di ricovero, con inevitabili ricadute sulla qualità dell’assistenza offerta agli utenti;

 


- perdura una gestione padronale dell’organizzazione del lavoro, praticata nell’ottica del “vogliamoci tutti bene” che, nella realtà, mortifica le professionalità dei singoli operatori adibendoli a compiti impropri, sottraendo in tale modo tempi di assistenza diretta ai degenti;

 


- persiste una ingiustificata mancanza di programmazione dell’offerta assistenziale, che inficia una sinergica utilizzazione delle risorse umane e strumentali addette all’emergenza – urgenza, disattendendo per l’effetto la funzione assistenziale dell’intera struttura ospedaliera, il cui compito primario è quello di struttura deputata a fare fronte all’emergenza – urgenza;

 


- le Direzioni, sia quella Aziendale che quella del Presidio, adducendo pretestuose interpretazioni in merito a presunti diritti di rappresentanza  sindacale, prima convoca e poi disdice riunioni più volte richieste e sollecitate;

 


Considerato:

 


-    che  quanto innanzi evidenziato è ulteriormente aggravato dal persistere in detto Presidio di un comportamento minaccioso, offensivo e lesivo tenuto dal Direttore Sanitario e dal Dirigente delle Professioni Infermieristiche nei confronti di alcuni dipendenti;

 


-    che, ad oggi, sussistono difficoltà nella programmazione del lavoro per fare fronte alla sussistenza carenza di personale, atteso che ancora non sono state definite le risorse economiche disponibili all’uopo previste dalle vigenti norme contrattuali, al punto che non vi è neppure certezza dell’effettiva retribuzione del lavoro che viene espletato al di fuori del debito orario contrattualmente dovuto.

 


Atteso che nel corso dell’indetta pubblica assemblea saranno dibattute le problematiche innanzi richiamate al fine di individuare e porre in essere opportune forme di lotta e di protesta per trovare idonee soluzioni alle stesse.

 

Si invitano le SS.LL. in indirizzo a partecipare all’Assemblea del giorno 17.03.08, anche per consentire a questa OO.SS. di fruire di eventuali contributi da parte loro per individuare soluzioni condivise alle questioni sollevate, la cui soluzione ha quale scopo primario di garantire e fornire alla cittadinanza adeguata ed idonea assistenza sanitaria.  

Firmato: Segreterie Provinciali FSI – FIALS - RdB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni