la protesta si sposta a Vallo della Lucania

SIT-IN DI PROTESTA ALLA DIREZIONE GENERALE ASL SA 3

Salerno -

 

 

 

Venerdì 27.02.2009 dalle ore 11,00 alle ore 14,00 le RdB CUB della Sanità con una folta delegazione dei lavoratori del Presidio Ospedaliero di Agropoli e di Cittadini terrà un sit-in di protesta davanti al Palazzo della Direzione Generale dell’ASL SA 3 a Vallo della Lucania.
    
La protesta nasce per le note vicende del Presidio Ospedaliero e per la completa indifferenza dimostrata dalla Direzione Generale rispetto all’impegno assunto durante l’incontro di conciliazione del 2.2.2009 alla presenza del Vice Prefetto dr.ssa R. Della Monica.

Si comunica altresì che la manifestazione consisterà in una presentazione pubblica delle ragioni della protesta, con una conferenza stampa permanente, e relativo volantinaggio.



25 febbraio 2009 - La Città di Salerno

Oggi incontro con Valiante
Sit-in davanti alla sede dell’Asl 3

Agropoli - Continua lo stato di agitazione dei dipendenti del presidio ospedaliero dell’ospedale di Agropoli. Per venerdì il personale, insieme a numerosi cittadini, ha organizzato davanti alla sede dell’Asl3 di Vallo della Lucania, un sit - in di protesta nell’attesa di proclamare una o più giornate di sciopero. Alla base della protesta sia la carenza di personale nell’ambito di diversi ruoli professionali all’interno del presidio, che la fuoriuscita dell’ospedale dalla rete di emergenza disposta dal nuovo piano sanitario regionale.
Per discutere della questione il vice presidente della Regione Antonio Valiante, ha convocato per oggi i consiglieri regionali salernitani e i sindaci dei comuni di Agropoli, Franco Alfieri e di Roccadaspide, Girolamo Auricchio.
Per entrambi gli ospedali il nuovo piano sanitario regionale infatti, prevede la fuoriuscita dalla rete dell’emergenza. Mobilitazione anche all’ospedale dove qualche giorno fa si è svolta un’assemblea convocata dall’organizzazione sindacale Rdb Cub che ha chiesto un incontro urgente con la direzione generale dell’Asl 3. Il sindacato insieme ai dipendenti è pronto a proclamare più giornate di sciopero. Intanto, occorrerá verificare anche l’esito dell’incontro che si terrá oggi in Regione con il vice presidente Antonio Valiante.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni